L’Uncle Bens Tek è una Tek che utilizza le buste di riso precotte. Sono comode, già sterilizzate e con un’umidità e un valore nutritivo perfetti per far crescere il micelio.
Il vantaggio di questa Tek è che non avremo bisogno né di pentola a pressione, né di procedure di sterilizzazione. Queste caratteristiche la rendono perfetta per persone che si stanno affacciando per la prima volta a questo mondo senza spendere troppo.

30206_list.jpg

Ci sono 2 fasi principali:

  1. Fase di inoculazione/colonizzazione
  2. Fase di fruttificazione

FASE 1 - Fase di inoculazione/colonizzazione

Materiali necessari:

  • Una siringa di spore
  • 10 buste di Riso precotto esclusicamente integrale (in America usano la marca Uncle Bens, ma io ho utilizzato la marca Esselunga e ha funzionato perfettamente). Cercate di evitare risi conditi, basmati o simili; il rischio è che abbiano una pecentuale di sale troppo alta e rallentare o far fallire il processo di colonizzazione
  • Alcol isopropilico al 70%
  • Guanti
  • Fazzoletti di carta (per pulire gli oggetti con l’alcol)
  • Mascherina
  • Scotch di carta (preferibilmente nastro micropore)
  • SAB (opzionale ma fortemente raccomandata)
  • Forbici
  • Accendino

È importante cercare di lavorare in un ambiente il più sterile possibile. Non dovremo preoccuparci della sterilizzazione delle buste perché sono già sterili di loro. Per iniziare, chiudi ogni finestra, spegni ventilatori, stufette o tutto ciò che muove l’aria, e cerca una camera relativamente piccola e pulita per iniziare.

La prima fase è quella dell’inoculazione. In questa fase introdurremo le spore all’interno della borsa e allo stesso tempo favoriremo lo scambio d’ossigeno attravero lo scotch. Ci sono diversi metodi esistenti; in questa traduzione trascriverò il metodo del ‘taglio dell’angolo’.

  1. Indossa maschera e guanti. Pulisci le superfici di lavoro con l’alcol. Se stai usando una SAB, fai tutto all’interno della SAB.
  2. Sterilizza il corpo e il tappo della siringa con l’alcol.
  3. Sterilizza le buste di riso con l’alcol e lascia asciugare
  4. Rompi il riso della busta dall’esterno con le mani. È importante che il riso non sia troppo compattato.
  5. Sterilizza le forbici, lascia asgiugare e taglia un angolo della busta in diagonale a circa 3 cm. Subito dopo, chiudi l’angolo con dello scotch, facendo attenzione a lasciare parte dell’angolo coperto con solo scotch per favorire lo scambio di ossigeno. Cerca di fare questa operazione il più velocemente possibile per evitare contaminazioni.
  6. Scuoti la siringa di spore (fai questa operazione prima di ogni inoculazione). Sterilizza la punta con alcol, lascia asciugare e utilizza l’accendino finché la punta dell’ago non diventa rossa (IMPORTANTE: Fai questa operazione FUORI dalla SAB se la stai utilizzando)
  7. Inserisci la siringa all’interno della busta. La zona migliore è probabilmente quella al centro della busta. Inocula 0.75/1cc di liquido. Dopodichè, copri il foro con dello scotch.
  8. Metti da parte la busta e conservala preferibilmente in posizione orizzontale, a temperature che oscillano tra i 23°C e i 26°C. A temperature più basse, il micelio che deve colonizzare la busta impiegherà più tempo. A temperature più alte c’è un rischio più elevato di contaminazioni.

A questo punto non ti resta che aspettare. Puoi controllare la crescita del micelio attraverso la finestra che si trova in basso. Altrimenti, puoi tastare il riso: più è un “panetto” unico, solido e compatto, più è colonizzato A circa 30% della colonizzazione, rompi il panetto dall’esterno utilizzando le mani per ridistribuire il micelio (questa operazioni è sconsigliata da alcuni poiché del riso potrebbe toccare lo scotch all’angolo e aumentare il rischio di contaminazioni)

Una volta che le buste sono completamente colonizzate, è tempo di passare alla fase di fruttificazione.

FASE 2 - Fase di fruttificazione

Per questa fase bisogna considerare diversi fattori: la Tub (il contenitore dove nasceranno i funghi), il substrato che uniremo al riso colonizzato e infine le condizioni di ossigeno, temperatura e umidità necessarie per far nascere i funghi.

Tub
Per le dimensioni della tub, dipende molto dalle tue preferenze: puoi usare tub delle dimensioni di una scatola di scapre (shoebox) oppure più grandi. Molte persone eseguono dei fori nelle tub per favorire lo scambio di ossigeno, ma ciò può essere evitato. Infatti, è possibile anche semplicemente girare il coperchio e lasciare un piccolo spazio aperto per favorire la circolazione d’aria.

Il substrato
Per il substrato ci sono diverse opzioni disponibili: 100% fibra di cocco, miscela di fibra di cocco e vermiculite, oppure la CVG (fibra di cocco, vermiculite e gesso). Personalmente ho utilizzato solo fibra di cocco e ha funzionato perfettamente.
Alcuni decidono di unire al substrato fondi del caffè, ma ritengo sia un rischio inutile in quanto il riso contiene già tutti i nutrienti necessari per consentire al micelio di far nascere i funghi, e allo stesso tempo il caffè può aumentare il rischio di contaminazioni.
Il substrato dovrà essere idratato prima di unirlo al riso colonizzato.
Alcuni usano i Liner, buste nere di plastica tagliate messe sul fondo e sulle pareti della Tub per prevenire la crescita di pin laterali. Personalmente ho deciso di non usare Liner e non ho avuto problemi: il segreto è riuscire a creare condizioni di superficie perfette affinché i funghi crescano sulla parte superiore del panetto.

Le condizioni
Le temperature di fruttificazione sono più basse a quelle di colonizzazione. Assicurati che la temperatura oscilli tra i 22°C e i 24°C. E’ essenziale mantenere la giusta umidità

Materiali necessari

  • Tub: Grande almeno 2-4 litri. Se la capienza è intorno ai 4-6 litri, ci voglio circa 1-2 buste di riso.
  • Substrato: Io uso solo fibra di cocco.
  • Un secchio per pastorizzare il substrato
  • Nebulizzatore d’acqua

Procedimento

Parte 1: Bucket Tek

  1. Prendi la fibra di cocco e posizionala all’interno del secchio
  2. Fai bollire abbastanza acqua che sia in grado di coprire interamente la fibra di cocco
  3. Aggiungi l’acqua bollente, mescola con un coltello. Cerca di rompere la fibra (che sarà compatta) il più possibile
  4. Metti il coperchio e lascia riposare per almeno 4-5 ore, o fino a quando si è raffreddato.

Parte 2: Aggiungi lo Spawn

  1. Prendi il substrato ormai raffreddato e trasferiscilo nella Tub fino a creare 2-3 cm di altezza. Assicurati di strizzarlo bene fino a quando non esca più acqua prima di trasferirlo.
  2. Taglia le buste di riso e controlla che non ci siano contaminazioni
    • Il micelio dovremme essere completamente bianco e 100% colonizzato
    • Se c’è del riso non colonizzato, scartalo e buttalo
    • Se c’è del blu è probabilmente bruising ed è normale. Se ci sono colori come verde, giallo, rosso o viola vuol dire che ci sono delle contaminazioni in atto. In questo caso butta tutto il prima possibile
  3. Usando dei guanti, rompi il riso più che puoi. Trasferiscilo nella tub e mischia al substrato
  4. Dopo aver mescolato, controlla l’altezza: il tutto dovrebbe essere alto circa 5-10 cm. Se è più basso, aggiungi altra fibra di cocco e mescola di nuovo.
  5. Dopodichè, livella la parte superiore meglio che puoi.
  6. Aggiungi un ultimo strato di sola fibra di cocco; ne è necessaria poca, il giusto per corpire intermanete il il riso colonizzato. Questo ultimo strato è critico per mantenere l’umidità giusta all’interno della Tub e creare il microcilma giusto per far sviluppare i pin.
  7. Chiudi la Tub con il coperchio e non aprire fin quando lo strato superiore è colonizzato al 75%

Parte 3: Curare la Tub

  1. Dopo che lo strato superiore è colonizzato al 75%, puoi introdurre le condizioni di fruttificazione.
  2. Gira il coperchio sottosopra oppure apri leggermente un angolo in modo da favorire lo scambio d’ossigeno.
  3. Introduci la luce. La luce necessaria per vedere in una stanza è già abbastanza. In realtà io tengo le tub al buio quasi completo nell’armadio ed i funghi riescono a crescere tranquillamente e verso l’alto
  4. Dopo aver introdotto ossigeno, assicurati di mantenere le considizioni di superficie umide visto che parte dell’acqua evaporerà.
    • Nebulizza una volta algiorno ma fai attenzione a non creare accumuli d’acqua sul micelio perché rischierebbero di soffocarlo
  5. Una volta che i primi pin inizieranno a nascere, prova a non spruzzare direttamente su di loro (anche se un po’ di acqua è ok) bensì sulle pareti della tub.

A questo punto bisogna raccogliere i funghi appena il velo si rompe. Tira e ruota contemporaneamente il fungo per raccoglierlo.

Questa Tek è in grado di generare 4-5 flush. Tra un flash e l’altro è altamente consigliato il dunk. Il dunk consiste nell’immergere completamente il panetto nell’acqua per 12-24 ore per reidratarlo.

Questa Tek è stata tradotta dai seguenti link:

https://www.reddit.com/r/unclebens/comments/el1d8q/part_2_inoculating_uncle_bens_for_colonization/

https://www.reddit.com/r/unclebens/comments/el1d74/part_3_spawning_to_bulk_fruiting_shroomscouts/

https://www.reddit.com/r/unclebens/comments/el1cvr/part_4_harvesting_drying_and_preparing_for_the/


Ci sono anche dei video che mostrano molto bene tutto il processo

https://www.youtube.com/watch?v=1doXheZi-co

https://www.reddit.com/r/unclebens/comments/f1gkwy/video_for_part_3_spawning_to_bulk_see_comments/

https://www.reddit.com/r/unclebens/comments/f3ew9y/video_for_part_4_harvesting_drying_and_preparing/