Solventi

I solventi possono essere distinti tra polari e apolari; l'appartenenza all'una piuttosto che all'altra categoria determina il tipo di composti solvibili: solventi polari sciolgono composti polari e viceversa.

Un solvente si definisce polare o apolare a seconda della differenza in termini di elettronegatività degli atomi che lo compongono: alta per i solventi polari, bassa per quellli apolari.

L'elettronegatività è la tendenza di un atomo ad attrarre elettroni a sé.

Questo articolo è una bozza. Contribuisci a migliorarlo!

Polari Protici

Acqua

Alcooli

Etanolo

Metanolo

Propanolo

Isopropanolo

Glicerolo

Glicole Propilenico

Polari aprotici

Chetoni

Acetone

Immagine molecola
Formula C3H6O
Punto di ebollizione 56°C
Solubile in acqua
Densità 0.786 g/ml
Solubilizza Olii, grassi, terpenoidi (inclusa la Salvinorina), praticamente tutti gli alcaloidi in forma di base, molto poco selettivo
Dove reperirlo Ferramenta, negozi di bricolage
Usato per
Salute Estremamente infiammabile e volatile, dannoso per le vie respiratorie
Link utili

Metiletilchetone (MEK)

Cicloesanone



Esteri

Etilacetato

Eteri

Tetraidrofurano

Altro

Dimetilsolfossido (DMSO)

Acetonitrile

Dimetilformaldeide

Non polari

Alifatici

Attenzione, gran parte dei composi alifatici sono infiammabili. Operare con cautela, lontano da fiamme libere o forti fonti di calore e in ambiente areato.

Butano

Pentano

Esano

Ottano

Aromatici

Benzene

Toluene

Xilene

Eteri

Etere dietilico

Idrocarburi clorurati (leggermente polari)

Cloroformio

Diclorometano (DCM)

Idrocarburi

D-Limonene